MENU
7.Abete Porta Nuova

5 regali di Natale per Torino Lovers!

Le liste scritte su dei mini post-it  mi aiutano a mantenere saldi gli intenti nel caos luccicante dei pomeriggi di acquisti pre-natalizi. Compilando una di queste “liste gialle” prima di uscire mi sono resa conto di aver un gruzzoletto di idee regalo per “Torino Lovers”. Sono pensieri semplici, che prima di tutto rispondono al presuntuoso requisito di piacere a me. Sarei contenta di ricevere queste cose per Natale, di conseguenza sono contenta di regalarle. Come ogni gallery di idee che si rispetti ce n’è per tutti i gusti, ma il comune denominatore è sempre la nostra bella città.

Quindi, ecco la mia personale lista di piccoli doni per innamorati di Torino…

 

 1. Torino al femminile.

(di Rosalba Graglia, Morellini Editore, 11,90 euro cartaceo, 4,99  euro e-book).

1.Torino al femminile (copertina)Ogni libro è un amico complice e discreto diceva qualcuno. Bene questo libro invece è un’amica. Torino al femminile non è una guida allo shopping selvaggio o a una città fuxia e frivola.  É un’amica che ti prende per mano, e con intelligenza e ironia, ti conduce nell’arte di vivere a Torino. Non troverete tra le sue pagine la storia e la geografia “ufficiali” della città, (dall’accampamento romano, al corso del Po, con vita, morte e miracoli dei Savoia), ma una serie di consigli pratici per viverla davvero, conditi con piccoli aneddoti e curiosità capaci di rendere memorabile anche un semplice aperitivo. É agile, concreta, arguta e generosissima di indirizzi testati e approvati personalmente dall’autrice. Insomma, questa guida è la compagna di viaggio ideale da avere in borsetta a Torino, anche per le torinesi che vogliono guardare con occhi diversi (o conoscere meglio) la propria incredibile città.

Per saperne di più leggi l’articolo scritto per #lamiatorino proprio dall’autrice: http://www.lamiatorino.it/torino-al-femminile-la-nuova-guida-ebook/

 

2. Gianduiotto di Sapone

(La Savonnerie de Marseille, via Lagrange 13 Torino; 3,50 euro)

2. Sapone GianduiaQuesta antica saponeria marsigliese ha reso omaggio alla città trasformando in un sapone delizioso il nostro cioccolatino più famoso. Lavarsi le mani con un gianduiotto gigante è un sogno proibito che i numerosissimi amanti del cioccolato apprezzeranno, per non parlare dei bambini, in visibilio davanti a una saponetta tanto simpatica e profumata. Ecco, c’è chi a Natale regala bagnoschiuma glitterati, e poi c’è chi pensa che il profumo di Torino sia sempre e comunque quello del cioccolato misto alle nocciole tostate.

(Saponi fatti a mano, dermatologicamente testati, e prodotti esclusivamente con oli vegetali).

 

3. Adozione di un Toret (su www.ilovetoret.it)

3.ToretSono un piccolo esercito verde: 813 toret, che sparpagliati in tutta la città danno da bere agli assetati. Hanno età diverse (nati tra fine ‘800 e anni ‘30), e anche alterne fortune, perchè alcuni presidiano le zone auliche, altri periferie, giardinetti o aiuole malfamate. In ogni caso, ligie al dovere, queste care fontanelle di ghisa verde (in cui l’acqua esce dalla testa di un toro) forniscono tutto l’anno la cosidetta “acqua del sindaco”. Per rintracciarli c’è un utilissimo sito con mappatura delle fontanelle (www.ilovetoret.it) e una simpaticissima applicazione per iphone, i Toret. Ma se volete fare qualcosa di speciale per questo curioso simbolo di Torino, potete anche adottare (gratuitamente e moralmete) un Toret, e tutelarlo dai pericoli della modernità. Come per un qualunque animale domestico adottare un Toret è una cosa impegnativa. Un Toro, anche se di ghisa, richiede di essere accudito, con amore, lealtà (e senso civico). Quindi se lo fate, per piacere, fatelo seriamente, e con il cuore.

 

 

4. Buono per Merenda Reale

(Merenda settecentesca 10 euro, Merenda ottocentesca 12 euro, acquistabili presso uno dei locali storici aderenti).

4.BiscottiRegalo ideale per golosi che amano andare a spasso nel tempo. Una dolcissima pausa mattutina o pomeridiana per assaggiare le raffinatezze mignon della nobiltà cittadina, o i sapori decisi della ruspante borghesia torinese ottocentesca. Qui trovate maggiori indicazioni, e un articolo che vi farà venire un certo languorino, comunque sappiate che questo cupon rosso racchiude due secoli di bontà, storia e pasticceria che hanno forgiato i nostri gusti!

 

 

 

 

 

5. Infuso al Bicerin

(Melissa, via Gaudenzio Ferrari 4, Torino, sacchettino da 3 euro)

5.InfusoBicerinNatale è anche stringere una tazza fumante con cui scaldarsi le mani e il cuore. Da Melissa, erboristeria con salotto a 65 passi dalla Mole Antonelliana, trovate qualcosa di veramente speciale con cui riempire quella tazza delle feste. Qual è la bevanda ufficiale dei caffè torinesi? Il Bicerin. Questo infuso delicatissimo, a base di tè rosso (rooibos), con sentori di vaniglia e cacao, ne riproduce perfettamente gli aromi avvolgenti. Così, durante le vacanze di Natale, se volete fare una pausa corroborante senza addobbarvi adeguatamente agli stucchi dorati dei caffè pieni di gente, potete gustare questo “bicerin leggero” nel calduccio intimo delle vostre mura domestiche.

 

Infine, come nei migliori cd, la mia Bonus Track: a Natale regalate un biglietto di auguri. Di carta. Scritto a mano, magari con la penna stilografica. Scrivete un pensiero, un sogno, un desiderio. Poi andate ad attaccare questo biglietto sull’abete dell’atrio della Stazione di Porta Nuova.

6.AbetePortaNuova

I tecnologicamente avanzati possono fotografare il gesto carino e inviarlo con wzp. I romantici, inguaribili (che non salvano il mondo, ma lo rendono meno triste), spereranno, come me, che in mezzo ai milioni di passi e di valigie della stazione, quel biglietto prenda il treno giusto per arrivare “chissàdove”, dritto al cuore della persona per cui l’ho scritto.

9.Biglietti Abete Porta Nuova10. BigliettiAbetePortaNuova

Scritto da

Pubblicato il: 18 December 2015

Categoria: Assaggi, Scoperte

Letture: 2120

, , , ,

One Response to 5 regali di Natale per Torino Lovers!

  1. Balbo Teresio says:

    Idee interessanti, descritte magnificamente!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>