MENU
LaMiaTorino-piazza benefica

Cit Turin, la mia piccola Torino!

E’ un rito. Andare al mercato in piazza Benefica. La piazza che non esiste perché in verità è il giardino di Luigi Martini, magistrato e filantropo, nonché esponente di spicco della Massoneria!

LaMiaTorino-piazza benefica

Intorno all’opera contemporanea dello scultore greco Costas Varotsos che spicca verso il cielo, nel cuore della piazza, si stringono i banchi: di frutta e verdura dei contadini che arrivano con i loro prodotti da tutto il Piemonte, di abbigliamento con campionari firmati e di pasta fresca; se vedete un banco giallo “da Virgilio Pasta Fresca” fermatevi, è lui, l’artigiano con la gastronomia in corso Casale ai confini con San Mauro, un must.

LaMiaTorino-VirgilioVuoi non comprare il sabato mattina gli agnolotti piemontesi – a base di carne arrosto – o alle tre carni in versione più delicata grazie all’aggiunta della carne di coniglio? Buoni, buonissimi, originali, fatti come da tradizione e serviti con estrema gentilezza. “Quando l’acqua bolle, 2-3 minuti e viasono pronti, ideali se conditi con un sugo leggero visto che il ripieno è già saporito!” Vuoi non credergli? Impossibile. Gli agnolotti sono uno dei piatti di punta della cucina piemontese, serviti principalmente con il sugo di arrosto e con una spolverata di parmigiano. Provare per credere! Da semi torinese è oramai un’abitudine, il pranzo della domenica.

Cit Turin, il nome dello storico quartiere in dialetto piemontese, è anche altro: è un tripudio di palazzi in stile Liberty, Déco e Neogotico in prevalenza ad opera del noto impresario Cav. Carrera, che vi aspettano in ogni angolo e via. Un consiglio? Passeggiate con il naso all’insù e gotedevi lo spettacolo sino alla Casa Fenoglio-La fleur, emblema della stagione del liberty torinese.

LaMiaTorino-La Fleur-palazzo liberty

E tra un portone ornato con dragoni rampanti a guardia sull’entrata e gli imponenti bow-window, un salto da Dezzutto è doveroso. Un caffè storico come il quartiere, sempre aperto, 365 giorni all’anno, con il sole e con la neve!

Pasticceria

Varcando la soglia vi renderete conto che la proprietà ci tiene a mantenere un’atmosfera forzatamente un po’ retrò, quasi vintage direi, con la scritta “Dezzutto dal 1958” realizzata con i gianduiotti. Indimenticabile il caffè schiumato, la panna che viene servita in accompagnamento e la pasticceria tanto amata dai regnati di Casa Savoia, piccola, mignon, da mangiare in un sol boccone!

Scritto da

Pubblicato il: 10 March 2014

Categoria: Percorsi

Letture: 8585

, , , , ,

2 Responses to Cit Turin, la mia piccola Torino!

  1. Che meraviglia Silvia! e poi trovare questa piazza! (sì, Martini era un lontano cugino del commissario Andrea Martini di Gianna Baltaro). E’ una di quelle amabili coincidenze che la nostra amica Gianna dissemina sulla nostra strada.
    EAM

  2. Silvia Lanza says:

    Grazie per il tuo commento! Eh si la piazza è meravigliosa!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>