MENU
Mozart-028

Giorni di Mozart ne #lamiatorino

Le sere d’estate torinesi si riempiono di note: dal 18 al 23 luglio è tempo di Festival Mozart.

Dopo il successo dello scorso anno con Beethoven, la Città torna a proporre 5 sere di concerti gratuiti in Piazza San Carlo  e tante iniziative correlate che invaderanno le strade del centro per celebrare il compositore (.. pianista, organista, violinista e clavicembalista) che qualcuno ha definito” la prima popstar della storia”.

E chissà se se lo sarebbe mai aspettato Wolfang Amadeus dopo il suo viaggio a Torino con il padre Leopold nel lontano 1771.

Torino, infatti, fa parte delle città delle città europee annoverate tra le Strade di Mozart, il compositore  ci soggiornò dal 14 al 31 gennaio 1771 sperando di ottenere un ingaggio al Teatro Regio.

A pochi metri da quella che oggi è Piazza Palazzo di Città passeggiando per Via Corte d’Appello vi potrete imbattere in questa targa:

Mozart 015

 

L’Albergo Dogana Nuova oggi è l’Hotel Dogana Vecchia  e al suo interno tutto parla del musicista.

Mozart 027   Mozart 025   Mozart 030

Il suo passaggio a Torino oltre che dalla targa esterna è ricordato anche da una interna

Mozart 026

All’interno dell’hotel nel 2010 Fabio Zeggio, appassionato di Mozart e allora hotel manager,  ha installato una piccola mostra permanente di pannelli illustrati a ricordo di quel viaggio attraverso i quali gli ospiti dell’hotel possono ripercorrerne le tappe.

Mozart 018

La mostra è al secondo piano, lo stesso della camera 204, dove si suppone abbiano  alloggiato i Mozart in quanto camera più spaziosa dell’hotel. 

Nei giorni a Torino Wolfang e il padre assistettero alla prima dell’opera “Annibale” al Teatro Regio,

Mozart 031

 

 

 incontrarono l’Abate Quirino Gasparini, maestro di  cappella del Duomo, e a seguire furono ospiti di Palazzo Barolo  che oggi gli intitola una sala, dove si suppone che Mozart abbia allietato i presenti suonando il clavicembalo e dove domenica 20 luglio sarà possibile assistere ad uno degli appuntamenti del Festival.

Festeggiato il suo quindicesimo compleanno in quella che oggi all’Hotel Dogana Vecchia è la “Sala Amadeus” ripartì verso Mantova e Milano.

Mozart

In una lettera del 2 febbraio 1771 Leopold Mozart (il padre) scrive alla moglie definendo Torino una bella città (fonte http://letters.mozartways.com/) , nonostante il figlio non avesse ottenuto l’ingaggio sperato.

Oggi a distanza di quasi 250 anni questa bella città gli dedica un festival nel quale suoneranno  l’Orchestra del Teatro Regio e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai , non è il contratto che si aspettava, ma sicuramente ne sarà soddisfatto nascosto in qualche  angolino lassù.

Mozart 001

 

Si ringrazia la Direzione dell’Hotel Dogana Vecchia per la disponibilità.

Articolo Precedente:
Articolo Successivo:

Scritto da

Pubblicato il: 18 July 2014

Categoria: Eventi

Letture: 2884

, , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>