MENU
Raffaello_Visione-di-Ezechiele2

IL SOLE DI RAFFAELLO ALLA REGGIA DI VENARIA

Dal 26 settembre a Torino, nello splendido spazio espositivo della Reggia di Venaria, splenderà il “sole” di Raffaello.

La Reggia di Venaria con la grande peschiera del Parco Basso

Fonte: Consorzio La Venaria Reale

La mostra intitolata proprio “Raffaello. Il sole nell’arte” vuol essere un omaggio alla vita e alle opere di Raffaello Sanzio, nato ad Urbino nel 1483, da padre pittore, che ne notò subito le spiccate doti, tanto da avvicinarlo alla pittura e al disegno, accompagnato da maestri come il Perugino e il Pinturicchio.

raffaello_Pinturicchio_Madonna_della_Pace

Pinturicchio, Madonna della Pace, 1489 ca. San Severino Marche, Pinacoteca Civica – Arcidiocesi di Camerino
Fonte: Consorzio La Venaria Reale

Gabriele Barucca e Sylvia Ferino, uniti ad un eccellente comitato scientifico, sono i curatori di questo particolare percorso artistico che vuole mettere in luce la personalità carismatica di questo artista, le persone e i luoghi che hanno accompagnato la sua storia e la sua ascesa. I capolavori di questo genio del Rinascimento provengono da alcune delle sedi museali più importanti e note al mondo, tra cui spiccano: i Musei Vaticani,  il Victoria and Albert Museum di Londra, la Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia, gli Uffizi, la Galleria Palatina di Palazzo Pitti, il Palazzo Corsini di Firenze, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, la Galleria Nazionale delle Marche di Urbino e altri ancora.

Raffaello_Busto-di-angelo

Raffaello, Busto di angelo (dalla Pala Baronci), olio su tavola, 1500-1501. Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo
Fonte: Consorzio La Venaria Reale

Raffaello_Santa-Cecilia-con-i-santi-Paolo-Giovanni-Ev

Raffaello, Santa Cecilia con i santi Paolo, Giovanni Ev., Agostino e Maddalena. Bologna, Pinacoteca Nazionale
Fonte: Consorzio La Venaria Reale

L’obiettivo di questa presentazione è arrivare a sottolineare di Raffaello la sua vena creativa e poliedrica, per portare alla luce il “sole”, che sempre ha saputo proiettare nella sua arte e in quella sua intima ispirazione che ha illuminato la sua seppur breve esistenza. L’impegno di Raffaello è descritto non solo attraverso i suoi capolavori più significativi e noti, una sezione particolare è dedicata, infatti, alle arti applicate, dove, arazzi, maioliche, monete, cristalli di rocca, placchette, smalti, vetri, armature, intagli rappresentano l’espressione creativa e concreta della sua passione e del suo successo.

Torino si prepara al primo degli appuntamenti artistici più importanti dei prossimi mesi, un evento esclusivo per la città e imperdibile!

 

 

La mostra durerà fino al 24 gennaio 2016. E’ consigliato l’acquisto del biglietto completo “Tutto in una Reggia” o anche il solo ingresso per l’evento in corso, entrambi prenotabili anche on line per evitare possibili frequenti code. Per raggiungere la Reggia che dista circa 10 km da Torino, occorre prendere la tangenziale nord con uscita Venaria. E’ prevista una navetta “Venaria Express” che la collega il centro di Torino e la stazione di Porta Susa, oppure puoi optare per la linea C “Residenze Reali” del City Sightseeing Torino tutti i giorni fino all’8 novembre.

 

Scritto da

Pubblicato il: 29 September 2015

Categoria: Eventi

Letture: 2473

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>