MENU
palazzo saluzzo androne

Una Mole di immagini: Androni (I parte)

Torino è una città barocca costruita per volontà di monarchi e tale carattere è ancora presente nell’immagine della metropoli contemporanea anche se, ovviamente, l’area della città dei secoli del barocco e dell’assolutismo monarchico non è che una piccola parte centrale dell’estensione comunale attuale. Gli antichi palazzi nobiliari, edificati nel XVII e nel XVIII secolo,  sono così ancora oggi parte attiva della vita cittadina dopo esser stati  riadattati, a seconda dei casi, a differenti indirizzi urbanistici. Il loro fascino resta però inalterato e la loro bellezza consente di tornare indietro nel tempo per qualche istante quando ci si imbatte, nella frenetica vita quotidiana, in quella che secondo me è una delle loro caratteristiche più affascinante: gli androni. In queste aree di transito, che dall’ingresso immettono alle scale, ai cortili , ai locali della portineria o ai singoli appartamenti, i grandi architetti barocchi hanno potuto dare sfogo al loro talento creando strutture architettoniche meravigliose.

Il mio preferito è Palazzo Saluzzo Paesana, il più vasto tra i palazzi nobiliari , costruito da Gian Giacomo Plantery.

palazzo saluzzo androne

L’androne caratterizzato da colonne corinzie e doriche, collega l’ingresso al cortile d’onore avente la particolare caratteristica di possedere elementi canonici raddoppiati come simbolo di ricchezza, quindi due scaloni d’onore,due loggiati e due accessi.

palazzo Saluzzo cortile palazzo saluzzo cortile 2

palazzo saluzzo scalone

Su disegno dell’architetto Baroncelli , collaboratore del più famoso Guarino Guarini, Palazzo Graneri della Roccia venne realizzato a fine XVII secolo ed è tra i più sontuosi palazzi di Torino grazie alle sue finiture di prestigio.

palazzo graneri della roccia

palazzo graneri della roccia 2

Palazzo Cavour , fu residenza dell’omonimo statista  e venne realizzato dallo stesso architetto di Palazzo Saluzzo,esso presenta due cortili ed un atrio decorato da raffinati stucchi.

palazzo cavour

Palazzo Birago di Borgaro è uno dei fiori all’occhiello dell’architettura di via Carlo Alberto, precisamente al numero civico 16, progettato dal grande Filippo Juvarra. Di particolare bellezza è il cortile, la sua forma consentiva la conversione di marcia alle carrozze che, a suo tempo, varcavano l’ingresso della nobile dimora.

palazzo birago di borgaro 1

palazzo birago interno

palazzo birago

Continua qui.

Scritto da

Pubblicato il: 15 May 2014

Categoria: Percorsi

Letture: 6806

, , , , , , , , ,

One Response to Una Mole di immagini: Androni (I parte)

  1. […] 15 maggio 2014 Una Mole di immagini: Androni. […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>