MENU
Toret piazza SanCarlo

Una Mole di immagini: i Toret

Disseminati su tutto il territorio comunale, i Toret sono uno dei veri simboli de #lamiatorino, al pari della Mole Antonelliana e altri capisaldi, superando addirittura alcuni di questi luoghi “must” come senso d’affezione. Alcuni più appetibili fotograficamente, altri meno, ma tutti hanno contribuito a dissetare almeno una volta nella vita ciascun torinese o chi anche solo di passaggio. Chiunque, utilizzandoli pure come semplice punto di ritrovo, vi riconduce un ricordo della propria vita nella città sabauda. Nel mio caso credo di dover addirittura la vita ad alcuni Toret, avendomi dissetato nei momenti di estremo bisogno durante le interminabili partite di pallone giocate in infanzia. Questo è il primo ricordo che mi sovviene quando mi capita di incontrarne girando per le vie della città.

Qualche curiosità sui Toret. Il punto dal quale sgorga l’acqua ricalca la forma della testa di un toro, non a caso emblema della città di Torino, ed è proprio da qui che si possono trovare le origini del nome, dal vocabolo piemontese Toret altro non significa che “torello”.  Altre peculiarità sono il suo colore verde bottiglia e la griglia di scolo munita di conca centrale per l’abbeveraggio degli animali da compagnia. Originariamente in pietra, se ne possono contare più di 800, disposti in particolar modo presso le aree mercatali, lungo i grandi viali alberati e nei giardini pubblici.

 

Toret

Toret Valentino

Toret Palavela

Toret Italia61

Toret gemelli

Toret giardino aiuola Balbo

Toret Quadrilatero

Toret Crocetta Toret piazza Vittorio

Toret ponte Rossini

Toret Valentino

Toret parco Europa

Toret piazza SanCarlo

Articolo Precedente:
Articolo Successivo:

Scritto da

Pubblicato il: 24 March 2014

Categoria: Percorsi

Letture: 5010

, , , , , , ,

2 Responses to Una Mole di immagini: i Toret

  1. […] non poteva mancare una guest star…ed è lui TORET! La nostra mascotte ispirata alle fontanelle verdi di Torino non può passare inosservata e in un attimo anche l’elegantissima Piazza San Carlo è contagiata […]

  2. Burma Arnst says:

    Wow, questo blog l’ho scoperto solo oggi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>