MENU
VB_Airo29

Via Baltea 3, movimenti in Barriera

Torino non è solo centro storico. Al di fuori del quadrilatero segnato da Corso Vittorio Emanuele II, Corso Vinzaglio, il Lungo Po e Corso Regina Margherita esiste un universo di piccole ma “grandi” attività che contribuiscono ad abbattere le barriere con la periferia e rendere la città piacevole in ogni suo angolo.

Proprio per questo, care/i concittadine/i e care/i turiste/i, dovreste sfondare il muro di Piazza della Repubblica, magari farvi un bel giro al mercato di Porta Palazzo, proseguire la passeggiata verso nord in Corso Vercelli e dirigervi verso Barriera di Milano, l’altro “centro storico” di Torino, borgo dalle radici operaie e migranti da sempre socialmente fertile.

Porta Palazzo

 

Una di queste piccole attività di cui si stava parlando è Via Baltea – Laboratori di Barriera, meglio conosciuta come “Via Baltea 3″ (che poi è anche l’indirizzo). Di cosa si tratta? Di spazi per “produrre” e “auto-produrre”, un progetto ideato dalle Cooperative Sumisura e Articolo 4: un luogo multifunzionale, creato all’interno di un’ex tipografia di 900 metri quadrati, dove trovano spazio laboratori artigianali, attività di ristorazione e spazi destinati a servizi utili alla cittadinanza ed al quartiere. L’obiettivo è quello di valorizzare un territorio troppo spesso al centro delle critiche attraverso la promozione sociale e culturale delle risorse disponibili.

VB_Airo29

Punto di riferimento dell’intero progetto è, senza ombra di dubbio, il bar “sociale”, che da semplice tavola calda/fredda dove poter gustare piatti genuini preparati sul momento, si può trasformare in brulicante hub culturale grazie a molteplici attività ricreative ma non solo: ci sono le “Chiacchiere da bar”, momento informale dove ricevere informazioni sul mondo del lavoro, del tempo libero e della ricerca della casa, oppure “Ago, ferri e chiacchiere”, gruppo informale dove, tra una conversazione e l’altra, imparare a ricamare. Per chi ha bisogno di informazioni utili, invece, è predisposto uno sportello informativo dove è possibile incontrare, una volta a settimana, il personale di Informagiovani per quanto riguarda le politiche giovanili della Città, quello di Retenergia per saperne di più sul risparmio energetico e quello di Co-abitare sulle nuove possibilità di co-housing.

ViaBaltea0064

Ma non finisce qui, perché accanto alle attività gestite direttamente da Sumisura, gli altri spazi hanno come protagonisti l’arte e l’artigianato: oltre ad un laboratorio di falegnameria e ad un ufficio per il co-working, infatti, anche la Torino Jazz School e la compagnia teatrale Officina Koinè hanno scelto Via Baltea 3 come propria casa.

ViaBaltea0074

ViaBaltea0109

Inoltre, è disponibile il “Salone delle Feste”, uno spazio di 200 metri quadrati (provvisto di impianto audio-video, sedie e cucina attrezzatissima) dove realizzare feste, concerti, workshop, corsi e attività di qualunque tipo.

VB_Airo22

Un discorso a parte merita poi Panacea, il primo forno torinese a produrre esclusivamente pane a lievitazione naturale: solo pasta madre, senza trucchi e senza inganni, per fornire un prodotto di altissima qualità ad un prezzo accessibile. Panacea (gestita da Articolo 4) si trova, naturalmente, in Via Baltea 3!

panacea

Foto: Panacea

 

Via Baltea 3 è aperta dal martedì al sabato dalle 11 alle 24; per saperne di più sulle attività proposte è possibile visitare il sito web www.viabaltea.it.

Articolo Precedente:
Articolo Successivo:

Scritto da

Pubblicato il: 21 October 2015

Categoria: Persone, Scoperte

Letture: 2657

, ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>